skip to Main Content
EDI, La Moneta Unica Europea Di Trasferimento Dei Dati ?

EDI, la moneta unica europea di trasferimento dei dati ?

Da circa 10 anni seguiamo con molto interesse la filiera dell’elettrico.

Avendo sviluppato le attività di marketing e comunicazione per Metel abbiamo avuto l’opportunità e la fortuna di analizzare i diversi aspetti, anche opposti, di questo fantastico mondo.

Certo se lo guardiamo in modo distaccato l’EDI è l’espressione di bit e byte.

Ma se ci avviciniamo a questo mondo e ci lasciamo trascinare dalla curiosità e dall’interesse si può capire che dietro a quel filare infinito di 0 e 1 ci stanno culture, progetti, riunioni ed aspettative.

Perchè effettivamente l’EDI è tutto questo.

Amiamo coniare definizioni ed acronimi e ci piace pensare all’EDI come alla “moneta unica europea di trasferimento dei dati”.

Niente definizioni scientifiche, semplicemente l’EDI potrebbe diventare la spina dorsale del sistema nevralgico europeo.

La filiera dell’elettrico è una piccola parte del “Sistema Italia” ma sicuramente è una delle poche che si evidenzia per capacità collaborativa e dove il concetto “Business Collaboration” spesse volte va oltre le logiche Aziendali.

E’ uno dei pochi casi dove l’equazione “dato un problema c’è sempre una soluzione” funziona.

Quindi si potrebbe pensare all’EDI come a quel sistema che porta con se un’infinità di informazioni.

Oggi si parla di codici prodotto, descrizioni, immagini etc… ma domani si parlerà ed integrerà tutto l’aspetto social….compresi i video.

Basti pensare che, una sua implementazione in Google+ ad esempio, permetterebbe di vedere quante persone cliccano +1 su un prodotto.

E queste informazioni vengono pubblicate anche dal motore di ricerca Google. Sostanzialmente avremmo una survey costante ed in tempo reale.

Ma le applicazioni potrebbero essere infinite, come l’inserimento dei prodotti in cataloghi multimediali tipo ISSUU, oppure collegati a clip video su youtube.

Articolo redatto da Idee e Soluzioni
www.ideesoluzioni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top