skip to Main Content

Il messaggio è lo stesso ho solo cambiato la strategia di comunicazione

Si racconta che all’angolo di una via ci fosse un cieco che appeso al collo aveva un cartello con la scritta: “Cieco dalla nascita.” Riceveva poche elemosine. Passò di lì un pubblicitario che gli modificò il cartello. Poiché le offerte fioccavano, il cieco, quando lo incontrò nuovamente, volle sapere cosa avesse scritto.”Il messaggio è lo stesso, ho solo cambiato la strategia di comunicazione” gli rispose il copywriter. “E cosa hai scritto?” domandò il cieco, curioso. “È il primo giorno di primavera e non posso vederlo.”
Jacques Seguelà

Bellissima questa citazione, semplice, diretta, arriva nel punto giusto. Certo possiamo fermarci al solo aspetto emotivo, ma se andiamo oltre scopriamo l’anima del Marketing, ed in questo caso specifico, del Copywriter.

Perchè l’anima del Marketing?

Perchè noi markettari, non aiutiamo a vendere prodotti e/o servizi, ma vendiamo sensazioni. Solo quelle. Prodotti e servizi sono uno strumento per raggiungerle.

Non vendi una cabrio, vendi la voglia di viaggiare con l’aria in mezzo ai capelli, di essere a contatto con la natura e, perchè no,  di essere un poco invidiato da tutti gli altri perchè il cabrio, diciamocelo, fa sempre la sua porca figura.

Il caso dell’orologio da uomo

Tutti sappiamo che l’orologio, mediamente, è un accessorio prettamente maschile e che ci sono tantissimi orologi di fascia altissima, generalmente con movimento meccanico, il cui costo è di decine di migliaia di euro e che hanno una versione per le gentile signore che hanno, molte volte, un movimento al quarzo e non meccanico. Cioè una scatola in metallo, con un bella marca, ma che non ha alcun valore intrinseco, visto che il valore di un orologio, mediamente è proprio il movimento.

Quindi, in quel caso, la signora che cosa ha acquistato? La precisione del movimento oppure lo status che quel particolare orologio ti da?

Credo che sia chiara e scontata la risposta.

Quindi se ci troviamo a realizzare un campagna di Comunicazione o pubblicitaria per un orologio di questo tipo come ci dobbiamo comportare?

Risposta molto articolata, uomini e donne hanno esigenze ed obbiettivi differenti, quindi, anche il messaggio che dedichiamo loro deve essere totalmente diverso.

Se l’orologio è da uomo e ci rivolgiamo all’uomo, possiamo fare leva sulla precisione, l’eleganza, la tecnologia e poi sullo status.

Se ci rivolgiamo alla donna, il messaggio dovrebbe mirare più allo status, all’eleganza e al prestigio. Le informazioni tecniche e prestazionali possiamo rilegarle in un angolino, ma semplicemente per dare dei valori alla gentile signora per verificare che quello, è proprio l’orologio che lui desidera.

Esempi, semplicemente banali, ma spesse volte, quando vedo spot o leggo pagine pubblicitarie, mi sorgono spontanee alcune domande: “ma a chi ti stai rivolgendo? Che cosa volevi dirmi ?

Ricordatevi sempre. Prima di iniziare a studiare una nuova campagna. Chiedetevi: a chi vogliamo parlare?

Se volete parlare con me ed il mio staff, non dovete fare altro che inviare una email a info@ideesoluzioni.it

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento

Back To Top